Eero Saarinen

Eero Saarineen nacque nel 1910 in Finlandia, suo padre era un famoso architetto finlandese e primo presidente della “Cranbrook Academy of Arts”. Iniziò i primi studi accademici con una importante esperienza a Parigi, all'Accademia de La Grande Chaumière dal 1929 al 1930 che influenzò positivamente la sua creatività e il suo entusiasmo per il campo artistico. Si iscrisse poi ad un corso di laurea alla Yale University, nel Connecticut, dove si laureò nel 1934. Ritornato in Europa, andò a lavorare nello studio del padre ed incominciò ad insegnare all’Accademia di Cranbruk. Nel 1941, il MOMA di New York bandì un concorso per la progettazione di mobili moderni, il cui risultato più importante fu una poltrona disegnata da Saarineen in collaborazione con Eames. Tema del concorso era il design organico all'interno del contesto abitativo. Grazie alle ditte Knoll e Hermann Miller progettisti di grande capacità ebbero la possibilità di vedere i loro disegni prodotti e diffusi presso un pubblico internazionale. Nel 1948 Saarineen progettò la prima opera importante: un maestoso arco sul bordo del fiume, studiando con attenzione il luogo ed i relativi dintorni, affinché il monumento si integrasse perfettamente con l'ambiente circostante. Nel 1953 iniziò a disegnare i mobili con il piedistallo, con i quali Saarineen tentò di risolvere il problema del “bassofondo delle gambe”, eliminando la relativa confusione visiva. Egli non fu soddisfatto di questo processo, perchè non riuscì a produrre questa serie con un singolo stampo ed un unico materiale. La base dei tavoli e delle sedie fu realizzato in fusione d'alluminio, con la speranza un giorno di trovare un materiale plastico abbastanza resistente da far risaltare maggiormente la bellezza dell'oggetto finito. Il suo più grande progetto architettonico è il sensazionale terminal della compagnia aerea TWA a New York. Anche in questa opera appare uno degli elementi che caratterizzano il lavoro di Saarineen, l'originalità, la diversità e l'unicità di ogni singola creazione. Morì prematuramente nel 1961.
Charles Eames Charles Rennie Mackintosh Eero Saarinen Eileen Gray Frank Lloyd Wright George Nelson Harry Bertoia Isamu Noguchi
Josef Hoffmann Marcel Breuer Mart Stam Mies Van der Rohe René Herbst Arne Jacobsen
Bauhaus 2019